L75 PT Verticale (DIL Dilatometro)

Dilatometro di ricerca serie

La serie L75V del dilatometro verticale di ricerca è stata sviluppata per venire incontro alle richieste della comunità accademica e dei laboratori di ricerca in tutto il mondo. Con questo sistema si può determinare con precisione il comportamento in espansione termica di solidi, liquidi, polveri e dei prodotti pastosi per un gran numero di applicazioni. Il particolare design verticale di questo sistema è perfetto per i materiali con un'espansione bassa o molto bassa, dal momento che il design verticale "Frizione-Zero" garantisce risultati superiori nella misura. Questa linea di dilatometri è in grado di effettuare misure ad alte prestazioni sotto vuoto e in atmosfere ossidanti e riducenti. 

Si può ordinare questo sistema in versione singola oppure differenziale per una più alta precisione o per una maggior capacità produttiva del laboratorio. I componenti meccanici ed elettronici del dilatometro posso essere divisi facoltativamente in modo da poter permettere le misurazioni in una glove-box. 

La NUOVA opzione crio per temperature al di sotto dei 10 K:

La serie L75 Cryo "a temperatura ultra bassa" della LINSEIS è disponibile nella modalità di funzionamento in verticale (Frizione - Zero). Offre una vasta gamma di temperature (-260°C fino a +220°C), molti differenti portacampioni, operazioni in vuoto, ad ossidazione controllata o in atmosfera riducente, mantenendo sempre la più alta accuratezza e facilità d'uso. 

Possono essere misurate le seguenti proprietà fisiche:

CTE, espansione termica lineare, CTE fisico Alfa, temperatura di sinterizzazione, trasformazioni di fase, punti di rammollimento, temperature di decomposizione, temperature di transizione vetrosa.

    intervallo di temperatura*:

    -263 fino a 2800°C

    LVDT:
    risoluzione Delta L: 0,03 nm
    intervallo di misura: +/- 2500 µm
    forza di contatto: 10 mN fino a 1 N
    encoder ottico:
    risoluzione Delta L: 0,1 nm
    intervallo di misura: +/- 25000 µm
    detezione automatica della lunghezza del campione: si
    modulazione di forza: si
    forza di contatto: 10 mN fino a 5N
    configurazione con multi fornace: up to 3 furnaces
    fornace motorizzatta: incluso
    sistema di gestione dei gas: manual gas dosing or mass flow controller 1/3 or more gases
    regolazione della forza di contatto: incluso
    singolo/doppio dilatometro: in opzione
    detezione del punto di rammollimento: incluso
    calcolo della densità: incluso
    L-DTA: in opzione (fino a 2000°C)
    Rate controlled sintering (RCS): incluso
    biblioteca termica: incluso
    termostatizzazione elettrica della testa di misura: incluso
    opzione di raffredamento: LN2, Helium cryostat
    tenuta al vuoto: si
    sistema di evacuazione automatica: in opzione
    trappola per ossigeno: in opzione

    * dipende dalla fornace

      Tutti i dispositivi termo-analitici della LINSEIS sono controllati tramite PC ed i moduli individuali di software funzionano esclusivamente con i sistemi operativi della Microsoft Windows. Il software completo consiste di 3 moduli: controllo della temperatura, acquisizione dei dati e valutazione dei dati. Il software a 32 bit della Linseis abbraccia tutte le caratteristiche essenziali per la preparazione, esecuzione e valutazione della misura in una curva DIL, come con tutti gli altri test termo-analitici. Grazie ai nostri specialisti ed esperti in applicazioni la LINSEIS è stata in grado di sviluppare questo software di facile comprensione ed altamente pratico.

      Caratteristiche generali:

      • Programma di text editing

      • Sicurezza dei dati in caso di interruzione della corrente elettrica 

      • Protezione della termocoppia dalla rottura

      • Ripetizione di misure con un minimo input di parametri

      • Valutazione della misura corrente con prova ancora in corso

      • Sovrapposizione fino a 32 curve

      • Archiviazione ed esportazione delle valutazioni

      • Esportazione ed importazione dei dati ASCII 

      • Esportazione dei dati a MS Excel

      • Analisi con più metodi (DSC TG, TMA, DIL, etc.)

      • Funzione Zoom 

      • Interpolazione Derivate 1. e 2.

      • Controllo del gas programmabile 

      • Pacchetto di valutazione statistica 

      • Cambio di scala

      Caratteristiche del DIL

      • Valutazione della transizione vetrosa e del punto di rammollimento 

      • Rilevamento del punto di rammollimento tramite l'arresto controllato via software del Sistema automatico

      • Display del restringimento relativo/assoluto o delle curve di espansione

      • Presentazione e calcolo del coefficiente di espansione tecnica / fisica 

      • Software del tasso di sinterizzazione controllata (RCS) 

      • Valutazione del processo di sinterizzazione 

      • Funzioni semiautomatiche di valutazione 

      • Diverse caratteristiche di correzione del sistema 

      • Regolazione automatica del punto zero 

      • Regolazione automatica della pressione del campione controllata dal software

         

        Materiali

        Polimeri/ ceramica, vetro, materiali da costruzione/ metalli/leghe, prodotti inorganici 

        Industria

        Ceramica/ materiali da costruzione e industria del vetro/ automobilistica, aviazione, aerospaziale, Università e Ricerca/ metalli , industria delle ferroleghe/ industria elettronica 

        Vetro-ceramica

        Il metodo dilatometrico è eccellente per determinare l'espansione termica (CTE) e il punto di rammollimento dei materiali in vetroceramica. Oltre all'espansione assoluta ed al coefficiente di espansione (CTE) si può valutare la prima derivata dell'espansione assoluta. Laddove la prima derivata raggiunge lo zero si può determinare il Massimo dell’espansione termica e, di conseguenza, il punto di rammollimento del materiale.

        Ceramica / Metallurgia delle polveri 

        Nei processi di produzione della ceramica high-tech è di alto interesse la simulazione dei processi di sinterizzazione. Quando si utilizza il pacchetto opzionale del software RCS (sinterizzazione controllata del tasso)  è possibile programmare la sinterizzazione controllata con il dilatometro come nella teoria di PALMOUR III. La seguente applicazione è un processo di sinterizzazione di ZrO2. Qui viene raggiunta la densità finale del 100%. La velocità iniziale di riscaldamento diminuisce quando si raggiunge la densità finale.

          Ecco un piccolo estratto degli accessori disponibili:

          Opzioni della fornace:

          • L75V Cryo -260°C fino a +220°C

          • L75V 500LT -180°C fino a +500°C

          • L75V 700LT -180°C fino a +700°C 

          • L75V 1000LT -180°C fino a +1000°C 

          • L75V 1000 RT fino a 1000°C

          • L75V 1400 RT fino a 1400°C

          • L75V 1550 RT fino a 1600°C

          • L75V 1750 RT fino a 1750°C 

          • L75V 2000 RT fino a 2000°C

          • L75V 2400 RT fino a 2400°C

          • L75V 2800 RT fino a 2800°C

          Accessori:

          • Dispositivi per la preparazione del campione 

          • Diversi tipi di pompe da vuoto e turbomolecolari 

          • Diversi tipi di portacampioni (design/materiali) 

          • Calibri di Venier per l'inserimento online della lunghezza del campione 

          • Configurazione girevole per molteplici fornaci 

          • Moduli di controllo flusso di gas fino a 4 gas 

          • Possibilità di operare sotto H2